Aperitivi con estrattore di succo: i migliori cocktail e aperitivi a base di estratti di frutta e verdura

Molte sono le cose che si possono fare con l’estrattore di succo a freddo, che ha la proprietà principale di mantenere inalterate le proprietà benefiche di frutta e verdura.

Per organizzare una serata tra amici o per bere qualcosa di diverso dal solito, l’estrattore di succo dà anche la possibilità di dare vita a buonissimi cocktail di frutta. Grazie a questo macchinario innovativo e intuitivo, è davvero semplice avere il proprio cocktail di frutta preferito in pochi minuti! Ogni ricetta è pensata per essere alcolica, ma qualora voleste un cocktail analcolico, sarà sufficiente eliminare la parte alcolica.

Piña Colada

La Piña Colada è un cocktail estivo dal sapore esotico, facile da preparare e davvero buonissima. La freschezza è dovuta al sapore dell’ananas e del lime, mentre la presenza del cocco dona dolcezza al cocktail.

Ha origine cubana, ma è ormai diffusissimo anche nel nostro paese.

La ricetta originale prevede l’utilizzo della crema di cocco, che altro non è che il latte di cocco con aggiunta di zucchero, per rendere la bibita cremosa e densa. Sarà dunque sufficiente utilizzare solo il latte, o aggiungere un po’ di zucchero all’estratto di cocco.

Ecco la ricetta:

  • 3 cl di latte/estratto di cocco
  • 9 cl di succo d’ananas
  • 1 cl di succo di lime
  • 5 cl di rum bianco
  • un pizzico di sale (se si vuole)
  • qualche cubetto di ghiaccio tritato

Inserire il cocco nel frullatore con un cucchiaino di zucchero opzionale. Aggiungere l’ananas e il succo di lime (e il sale, se volete) e lasciare che la macchina faccia il suo lavoro di estrazione a freddo. Una volta messo il succo nel bicchiere, aggiungere il ghiaccio tritato.

Rossini

Il Rossini è un cocktail alla frutta dalla preparazione semplice e piuttosto immediata se si possiede un estrattore di succo a freddo. La fragola è l’ingrediente principale, che dona dolcezza e freschezza al drink, unita al tocco frizzantino del Prosecco o di un altro vino frizzante.

Il Rossini è considerato una variante dei classici Bellini e Mimosa ed è dedicato a Gioacchino Rossini, famoso compositore del Barbiere di Siviglia.

Ecco come si prepara:

  • Una decina di fragole, di più se piccole
  • 9cl di prosecco o altro vino frizzante dry
  • Un po’ di zucchero liquido o semolato, a piacere

Mettere le fragole nell’estrattore, fino a ottenere una purea alla quale si aggiunge poco alla volta il Prosecco o il vino frizzante che si è scelto possibilmente, secco. Se le fragole non sono troppo dolci e si desidera dare un tocco più zuccherino al cocktail, basterà aggiungere un po’ di zucchero liquido o semolato al composto.

Bloody Mary

Un grande classico che prevede, invece dell’utilizzo di frutta, il succo di pomodoro e che dunque possiede un sapore particolare, arricchito dall’aggiunta piccante del tabasco. L’estrattore di succo è perfetto anche se utilizzato con la verdura, tanto più se si tratta di qualcosa di morbido e succoso come il pomodoro. Le maglie fini del filtro permettono infatti di separare alla perfezione la parte liquida dalla buccia, dai semi e dagli altri scarti.

Il suo colore è meravigliosamente rosso, rosso come il sangue che ispira il suo nome. È infatti dedicato Maria Stuarda di Scozia (Mary Stuart) detta La Sanguinaria.

Ecco la preparazione semplicissima:

  • 3-4 pomodori
  • 40-45 ml di vodka
  • mezzo limone
  • Salsa Worchestershire q.b.
  • Tabasco q.b.
  • sale e pepe q.b.

Inserire i pomodori nell’estrattore, aggiungere poi mezzo limone a pezzi o in alternativa il succo di mezzo limone. A filo, poca alla volta, unire la vodka. Quando tutto è incorporato bene, mettere qualche goccia di Salsa Worchester e qualche altra goccia di Tabasco, poi condire con sale e pepe a piacere.

Per decorare, come vuole la tradizione, mettere una piccola costa di sedano nel bicchiere.

Bellini

Se il Rossini prevedeva l’uso delle fragole, il Bellini (che sarebbe la sua versione più classica e originale) ha le pesche come ingrediente principali, unite alla frizzantessa dello spumante, del Prosecco o di un vino frizzante secco. È stato ideato verso la fine degli anni ’40, in Italia, e il suo nome svela la dedica al pittore rinascimentale Giovanni Bellini. È un cocktail fresco e dolce, dal sapore intenso di pesca.

La preparazione è davvero semplicissima e richiede pochi ingredienti e pochi passaggi:

  • 3 o 4 pesche mature e morbide
  • 40 ml di spumante, Prosecco o vino secco frizzante.

Le pesche possono essere inserite nell’estrattore di succo con la buccia. Questa verrà infatti separata dal succo e depositata nel contenitore dedicato agli scarti. Ottenuto il succo, aggiungere poco alla volta lo spumante, il Prosecco o il vino bianco, amalgamando il tutto.

Com’è stato detto, la preparazione è facilissima. Basta aspettare che il succo scenda nel bicchiere e poi sarà possibile gustare questo cocktail meraviglioso, in compagnia o da soli.

Aperitivi con estrattore di succo: i migliori cocktail e aperitivi a base di estratti di frutta e verdura
5 (100%) 1 vote
4019 4026 4389 4384 4401 4399 4372 4397 4346 4360
Back to top